Domenica, 14 Aprile 2024

Attualità

Al classico e scientifico di Manduria partenze e gruppi separati in base al profitto

Ai licei manduriani gite separate tra secchioni e asini

Studenti separati Studenti separati

Dopo la "manifestazione d’interesse" vincolante, l’organizzazione della gita scolastica nei due licei manduriani, classico e scientifico, apre le porte ad un’altra singolarità che questa volta tocca aspetti di discriminazione tra studenti suddivisi tra bravi e meno bravi. I 140 che hanno deciso di partecipare al viaggio di studio a Roma, della durata di 4 giorni, sono stati divisi in due gruppi che partiranno in periodi diversi: il gruppone di 93 studenti parteciperà alla gita dal 6 al 9 marzo mentre il secondo gruppo più piccolo composto da 47 ragazzi, lo farà dal 13 al 16 marzo.

La suddivisione, motivata con l’impossibilità di fare entrare tutti nei palazzi istituzionali romani previsti nel piano viaggi, è stata fatta su criteri del profitto dei ragazzi. «In caso di adesioni in numero maggiore delle disponibilità assegnate – si legge nella circolare firmata dalla dirigente scolastica Maria Maddalena Di Maglie e dal professore referente viaggi di istruzione, Carmelo Cosimo Prisciano -, si procederà ad una selezione dei partecipanti sulla base della media dei voti conseguiti nell’ultima valutazione quadrimestrale».

I meno bravi, ma anche i bravi, non hanno preso bene il discrimine che separa compagni e compagne della stessa classe o amiche e amici tra classi diverse. Una divisione che non è piaciuta a molti studenti con pochi 10 sul registro che si sono sentiti «più sfigati» per un voto in meno rispetto al compagno di banco più fortunato «e bravo». 

Troppo tardi per rimediare all’evidente (e odiosa) discriminazione dei voti in pagella. Mercoledì prossimo partiranno i due pullman degli studenti meno bravi e al loro ritorno, mercoledì l’altro, toccherà a quelli con più 10 sul registro. «Le gite scolastiche sono belle perchè ci si ritrova tutti della stessa classe, invece così avremo foto ricordo a gruppi separati: gli sfigati e i secchioni; che idiozia!», si lamentano in silenzio i ragazzi.

Prezzo uguale per tutti (almeno quello): 320,00 euro a persona oltre alla cauzione di 20 euro da pagare in hotel e la tassa di soggiorno pari a 4 euro a notte.

Vuoi commentare la notizia? Scorri la pagina giù per lasciare un tuo commento.


© Tutto il materiale pubblicato all’interno del sito www.lavocdimanduria.it è da intendersi protetto da copyright. E’ vietata la copia anche parziale senza autorizzazione.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

30 commenti

  • Giuanni
    dom 10 marzo 21:05 rispondi a Giuanni

    Aggiungo, ci sono scuole dove i Signori Docenti non riescono a valutare le DIFFICOLTÀ degli alunni, riferimento GITE SCOLASTICHE, pochi giorni fa la Scuola G.L.Marugy aveva ORGANIZZATO una gita con destinazione Firenze con il prezzo di 800,00 a persona x 4 giorni. Mi chiedo: ma si sono confusi? Si sono resi conto che NON tutti, ma QUASI TUTTI la cifra è ESAGERATA !! Vabbè… vedremo !!!

  • malox plus
    mar 5 marzo 17:34 rispondi a malox plus

    cara Stefania, non mi sembra che il vostro liceo sia un'isola felice per tutti e che la porta della vs. preside sia aperta a tutti. una cosa l'hai detta giusta..."una leonessa". al sig. francesco antonio "palò" volevo invece dire che è facile rimediare al danno...

  • Carlo
    mar 5 marzo 13:21 rispondi a Carlo

    Mi raccomando mai i nomi o la faccia,che notizie

  • Alex Manfredi
    lun 4 marzo 13:47 rispondi a Alex Manfredi

    Mi piacerebbe sapere se queste menti eccelse siano così bravi da distinguere gli asini dai più bravi. Un educatore dovrebbe tenere i ragazzi allo stesso livello senza discriminazioni. È semplicemente vergognoso.

  • R&R
    lun 4 marzo 06:18 rispondi a R&R

    Evviva i figli di papà...raccomandati e che non capiscono niente...oiii che schifo di società...

    • Tonino
      lun 4 marzo 17:01 rispondi a Tonino

      Più schifo oltre alla società, chi ha organizzato il tutto,anche se presumo sono genitori anche loro🤣🤣🤣🤣

  • jack
    lun 4 marzo 06:09 rispondi a jack

    mi sembra giusto.orientiamo l italia verso la meritocrazia,se sei un asino resti a confrontarti con gli asini,se sei uno studioso ti confronti con gente del tuo calibro.

    • Gregorio
      lun 4 marzo 13:36 rispondi a Gregorio

      Scusa se m’intrometto! Il tuo discorso non va ! Norme e regola la scuola DEVE aiutare i ragazzi in difficoltà di apprendimento e , di conseguenza non si può DIVIDERE la classe in base alle potenzialità dei ragazzi! Penso!

  • Gregorio
    dom 3 marzo 23:50 rispondi a Gregorio

    Non so, se sono voci di corridoio, ma discutendo tra genitori, ho sentito che alcuni docenti organizzano le gite e, in modo di accontentare un po’ tutti, chiamano un gruppo di ragazzi per OGNI CLASSE a SORTEGGIO, ecco, l’idea è buona ma, SONO SEMPRE I SOLITI ragazzi che USUFRUISCONO , mi chiedo: COME MAI ? Spero che questa notizia NON sia vera !

  • Gregorio
    dom 3 marzo 13:45 rispondi a Gregorio

    Comunque se la dobbiamo dirla tutta… fortunatamente c’è una piccola parte di DOCENTI,…CÀ OLUNU NÀ PALLA AN’ FRONTI !! Vi spiego: quando effettuano una gita a SORTEGGIO..beh, non ci credete , SONTU SEMPRI LI SOLITI CÀ ONNU ALLA GITA, ecco, COME MAI ?

  • Marco
    dom 3 marzo 10:48 rispondi a Marco

    La tassa di soggiorno per chi studia è odiosa... Se ci sono studenti che hanno voti bassi è anche colpa dei professori. Anche perché gli studenti studiano tutti i giorni, mentre i professori una volta messa la laurea in tasca quando e quante volte fanno corsi di aggiornamento?! Bisogna prendere meriti e colpe.

  • Stefania
    dom 3 marzo 08:52 rispondi a Stefania

    Buongiorno, mi chiedo perchè continuate a diffamare e a diffondere cattiverie gratuite sul nostro liceo! Come mai nessuno parla che siamo il primo liceo ,nella provincia di Taranto, ad avere più ragazzi disabili tra i nostri alunni? Come mai nessuno parla che siamo uno dei tanti licei ad avere più di 200 iscritti per l' a.s. 24/25?Come mai nessuno parla delle tante attività curricolari ed extracurricolari che tutti i giorni si svolgono ? Come mai nessuno parla che il nostro liceo è "un'isola felice per tutti" dove non esistono atti di bullismo o cyberbullismo e dove la porta della nostra Preside è sempre aperta a tutti, a qualunque ora, soprattutto ai nostri alunni ,che credetemi la amano più dei docenti ! Ogni famiglia ha dei problemi risolvibili o no ... anche la nostra non ne è esente! Siamo fortunati ad avere una "leonessa" che difende sempre i suoi cuccioli!.. Ravvedetevi!...

    • giovanni cazzato
      lun 4 marzo 12:33 rispondi a giovanni cazzato

      Stefania, lei ha spiegato tutto in maniera perfetta quello che riguarda le positività del liceo e fa molto piacere quello che fate, ma una sola cosa andava chiarita e cioé: corrisponde al vero che i ragazzi siano stati suddivisi in base al rendimento scolastico? Sarebbe bello se non fosse vero. Ci sorprenda.

  • Francesco Calò
    dom 3 marzo 07:00 rispondi a Francesco Calò

    Come mai questo "giornale" non pubblica immediatamente la vera ed unica versione dei fatti, che è quella che conta, esplocata con l'ultima circolare della dirigente inviata alle famiglie ieri, sabato sera ore 21 circa? Si spiega dettagliatamente che 1) le famiglie posono rinunciare e non vi è alcun obbligo 2) i motivi esclusivamente logistici che hanno determinato la divisione in due scaglioni 3) le difficoltà e parte dei meccanismi cui una scuola deve sottostare nella organizzazione di una gita. Quanto vi fa comodo aizzare la gente scrivendo cose false con iperboli da minculpop e quanto piace alla gente commentare con vaniloqui piuttosto che tacere quando è il momento di farlo, salvo tirarsi indietro quando c'è davvero da compromettersi per una giusta causa...

  • Gregorio
    dom 3 marzo 00:20 rispondi a Gregorio

    Due pesi e due misure ?

  • Kikko mauba
    sab 2 marzo 20:57 rispondi a Kikko mauba

    Non capisco perché alla fine dell articolo i ragazzi vengono definiti sfigati e secchioni, doveva continuare con bravi e meno bravi. La sfiga è sfortuna è inappropriato e offensivo come anche secchione è inappropriato e offensivo.

  • Giorgio Pisconti
    sab 2 marzo 16:51 rispondi a Giorgio Pisconti

    Andate a lavorare

  • Claudia
    sab 2 marzo 14:16 rispondi a Claudia

    Hai miei tempi ,si faceva a classe,belli e brutti,buoni e cattivi. Oggi il futuro il benessere

  • Gregorio
    sab 2 marzo 14:12 rispondi a Gregorio

    Questo è il paese dei dittatori e discriminatori = il cambiamento Dividete pure le classi 😇😇😇

  • Laura
    sab 2 marzo 13:52 rispondi a Laura

    ... CONTINUAZIONE.. Io lo dico per voi, perché è un peccato, eravate partiti bene..

  • gerardo marzo
    sab 2 marzo 13:50 rispondi a gerardo marzo

    vorrei credere che non sia vero ! Altrimenti l'istruzione e' arrivata alla frutta !

  • Laura
    sab 2 marzo 13:50 rispondi a Laura

    Mi dispiace leggere sempre più negatività su questo giornale. Dovrebbe essere un servizio d'informazione, non un servizio d'infamazione... Ragazzi, ci rendiamo conto che anziché professionalità iniziate a dimostrare una punta di cattiveria ? Se proprio ci tenete, andate a fare un'intervista alle persone preposte, poi raccontante la vicenda e lasciate che il lettore si faccia la sua idea autonomamente.

    • dodo
      dom 3 marzo 08:47 rispondi a dodo

      Su questo lei ha perfettamente ragione. Non si tratta di una linea editoriale ma di una ricerca del pelo nell'uovo e cattiveria ingiustificata.

    • Cittadino illustre
      sab 2 marzo 22:10 rispondi a Cittadino illustre

      Lei chiede troppo. Molti che commentano giornalmente le varie notizie su questa testate, anche se hanno finito la scuola da tanti anni, oggi farebbero parte della categoria "asini" menzionata nell' articolo.

  • Manduriana
    sab 2 marzo 12:15 rispondi a Manduriana

    I voti e in base al nome delle famiglie..... aaaah le belle raccomandazioni che discriminano i nostri ragazzi,avanti così.......

  • Piera Malorgio
    sab 2 marzo 10:48 rispondi a Piera Malorgio

    Qualcuno di questi esimi giornalisti e leoni da tastiera si è premurato di verificare la veridicità delle fonti? E di entrare nel merito dell’organizzazione non solo logistica ma anche amministrativa dei viaggi di istruzione? Basterebbe , anche ai lettori, la metà delle informazioni per rendersi conto delle becere allusioni di questi articoli (se tali li vogliamo definire) e di quanto sia facile infangare il lavoro di persone che sono preposte a tutt’altra funzione (quella didattica nella fattispecie e svolta in modo encomiabile) che non sia quella di un’agenzia viaggi. Bisognerebbe far organizzare i viaggi di istruzione a tutti quei super genitori che sbandierano capacità geniali….sono certa che mollerebbero l’attività dopo un giorno.

  • giovanni
    sab 2 marzo 10:42 rispondi a giovanni

    Ma non è che insengnanti e dirigenti siano del tutto rinbambiti o meglio rinco...oniti?

  • silvia gennaro
    sab 2 marzo 10:23 rispondi a silvia gennaro

    stessa preside, scuole diverse, la storia si ripete

Tutte le news
La Redazione - sab 13 aprile

E’ stato di origine dolosa l’incendio che nella notte tra giovedì e venerdì ha quasi distrutto del tutto una villetta per la villeggiatura ...

Tutte le news
La Redazione - sab 13 aprile

E’ già scattato da ieri e durerà sino al 30 ottobre prossimo, il divieto di balneazione nel fiume Chidro e la sua foce e il divieto di ...

Tutte le news
La Redazione - ven 12 aprile

«Non conviene abolire la Doc. » Questo in estrema sintesi il parere del professor Mario Fregoni. Come ...

Tutte le news
La Redazione - ven 12 aprile

Un incendio di cui si ignora l’origine ha distrutto questa notte un’abitazione sulla costa manduriana in località marina di ...

Tutte le news
La Redazione - ven 12 aprile

Sono del compositore manduriano Ferdinando Arnò produzione musicale e licensing del nuovo spot nazionale ...

La lunga fila ai funerali di Luigi Chetta e l’urlo di dolore dei genitori
La Redazione - mar 26 marzo

La morte di Luigi Chetta ha scioccato l'intera comunità di Torricella che ieri ha voluto dargli l'ultimo saluto affollando, dentro e fuori, la chiesa della Santissima Trinità dove si è tenuta l’omelia ...

Lamentele sulla mensa scolastica, il sindaco di Avetrana spiega cosa è accaduto a Manduria IL VIDEO
La Redazione - mar 26 marzo

La segnalazione al centro cottura della presenza di corpi estranei di sospetta natura nella pietanza somministrata ai bambini nella mensa della scuola dell’infanzia di Manduria, è stata fatta ...

Bradanico-Salentina, se ne parla oggi ad Avetrana
La Redazione - mer 27 marzo

E’ previsto per oggi alle 18. 30, nella sala consiliare del Comune di Avetrana, un incontro pubblico con l’assessore regionale al ramo, Anita Maurodinoia, su infrastrutture e della mobilità, tema di basilare importanza per lo sviluppo ...