Lunedì, 4 Marzo 2024

Cronaca

L'autopsia per conoscere le cause del decesso

Lutto di Capodanno per la morte di un 32enne a Manduria

15775
Pierpaolo Colapinto Pierpaolo Colapinto

Una notte di San Silvestro che rimarrà scolpita nei ricordi più brutti per i protagonisti della tragedia che si è abbattuta sulle famiglie colpite da un terribile lutto. Quello per l’improvvisa morte di Pierpaolo Colapinto, un trentaduenne originario di Mesagne che in questo periodo viveva nella casa della sua compagna a Manduria. L’uomo, di professione cuoco, intorno alle 2 della notte tra domenica 31 e lunedì primo gennaio, è stato trovato per terra nella stanza da letto apparentemente privo di vita. Quando sono arrivati i sanitari del 118 hanno poi accertato un arresto cardiorespiratorio che ha fatto scattare le manovre rianimatorie. Il personale dell’ambulanza lo ha così trasportato d’urgenza all’ospedale Marianna Giannuzzi dove è deceduto poco dopo il ricovero. I medici ospedalieri che hanno tentato invano di riportarlo in vita, non hanno saputo dare una risposta circa le cause del decesso, pertanto hanno disposto una autopsia diagnostica che sarà eseguita nei prossimi giorni. Sino ad allora nessuno potrà azzardare ipotesi.

Il trentaduenne che pare non soffrisse di nessuna patologia nota, comunque niente di così grave da far pensare ad una morte così e inaspettata, qualche ora prima aveva accusato un malore mentre dava una mano in cucina, in un locale di Manduria, nella preparazione del cenone di capodanno organizzato, pare, da alcuni amici. Aveva così deciso di tornare a casa dove si è accasciato al suolo dopo aver fatto una doccia calda. Immediato l'allarme ma del tutto inutile il supporto dei soccorritori del 118 arrivati in pochi minuti dalla postazione di Manduria. Probabilmente per lo sfortunato cuoco non c’era già niente da fare.

Le speranze della compagna e degli altri parenti del giovane si sono spenti al pronto soccorso del Giannuzzi dove i sanitari hanno dovuto informarli del decesso e della loro intenzione di procedere all’autopsia. La fidanzata che lo aveva visto riprendersi dopo la doccia calda, è rimasta sotto choc e profondamente colpita dovendo sopportare una seconda perdita importante della sua vita. La giovane di professione operatrice socio sanitaria all’ospedale Camberlingo di Francavilla Fontana, nel 2017 aveva perso il padre in un incidente stradale avvenuto sulla Manduria Avetrana. Fa rabbrividire, infine, una sua frase postata su Facebook poco dopo lo scoccare della mezzanotte tra il 31 e il primo dell’anno: «Caro anno – si legge sul profilo social della giovane -, non mi portare niente, basta che non mi togli nessuno». Poco dopo, la tragedia.

Nazareno Dinoi

Vuoi commentare la notizia? Scorri la pagina giù per lasciare un tuo commento.


© Tutto il materiale pubblicato all’interno del sito www.lavocdimanduria.it è da intendersi protetto da copyright. E’ vietata la copia anche parziale senza autorizzazione.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA
Tutte le news
La Redazione - oggi, lun 4 marzo

Cooking show, degustazioni gratuite e info point dell’Alberghiero Mediterraneo (scuola pubblica e gratuita), presso ...

Tutte le news
La Redazione - oggi, lun 4 marzo

Ieri a Sava nella partita del campionato di calcio prima categoria  tra la squadra locale e la Virtus Lecce, i ragazzi del ...

Tutte le news
La Redazione - oggi, lun 4 marzo

Il Centro culturale di formazione continua, “Plinio il Vecchio” di manduria, in concordanza con l’obiettivo ...

Tutte le news
La Redazione - sab 2 marzo

Dopo la "manifestazione d’interesse" vincolante, l’organizzazione della gita scolastica nei due licei manduriani, classico ...

Tutte le news
La Redazione - ven 1 marzo

Un manduriano di 45 anni, M. B. le sue iniziali, che da poco si era trasferito ad Avetrana, è stato arrestato dai carabinieri ...

Morte di un medico in corsia, un caso a Lecce come quello di Manduria
La Redazione - mar 20 febbraio

Francesco Abati, 53 anni, di Lecce, come Giovanni Buccoliero, 61 anni di Sava. Entrambi medici ospedalieri morti in corsia in orario di servizio. Un triste destino accomuna i due professionisti stroncati da un infarto nel posto dove ...

L’incredibile bando per la gestione della Fiera degli animali
La Redazione - gio 22 febbraio

A soli 6 giorni dalla scadenza del bando e a 15 dall’evento, il comune di Manduria, il solito assessorato al Commercio di Isidoro Baldari, ha pubblicato un avviso pubblico per affidare la gestione o organizzazione della “Fera ti ...

Il triste destino di Michela nel giorno del suo compleanno
La Redazione - ven 23 febbraio

Una funesta coincidenza ha voluto che proprio oggi, giorno del suo compleanno, dovesse essere seppellita la giovane Michela Valdes morta dopo un anno e mezzo di agonia a causa di un terribile incidente stradale avvenuto nel 2022 sulla litoranea ...