Lunedì, 4 Marzo 2024

Cronaca

Ennesimo accorato appello dell’imprenditore al sindaco

Nuova multa al fiorista ambulante: “basta, ora chiudo”

Il punto vendita e la multa Il punto vendita e la multa

«Sarei in procinto di sospendere la mia attività di vendita di fiori sulla via per Maruggio». Il sofferto annuncio è del fiorista Nicola De Chirico che ieri è stato multato per l’ennesima volta perché ha disatteso il regolamento comunale che vieta la vendita ambulante nei giorni di domenica e martedì.

Gli agenti della polizia municipale si sono presentati ieri sul punto vendita del piazzale Case Popolari di via Maruggio elevando una nuova multa, almeno la quinta da quanto ci risulta, della somma di 1.032 euro.      

La rivendicazione del commerciante è nota: chiede che si cambi il regolamento comunale sul commercio che nei festivi e nelle giornate di mercato settimanale, il martedì a Manduria, permette la vendita ambulante solo al settore frutta secca, giocattoli e fiori, questi ultimi solo nei pressi del cimitero. Il posto assegnato a De Chirico è invece quello sull via per Maruggio che occupa da diversi anni.

«I fiori si vendono soprattutto in queste giornate e se non me lo permettete mi costringete a chiudere», ha detto sempre l’ambulante che ora sembra aver deciso di gettare la spugna e chiudere.     

«Nel documento strategico del commercio ci sono delle incongruità e non c'è volontà di modificarlo anche con giuste motivazioni, forse per capriccio di qualche amministratore», accusa De Chirico che ancora una volta si rivolge al primo cittadino. «Mi piange il cuore e mi affido al signor sindaco Gregorio Pecoraro a cui chiedo pubblicamente e per l’ennesima volta di potermi ricevere e ascoltarmi».


 

Vuoi commentare la notizia? Scorri la pagina giù per lasciare un tuo commento.


© Tutto il materiale pubblicato all’interno del sito www.lavocdimanduria.it è da intendersi protetto da copyright. E’ vietata la copia anche parziale senza autorizzazione.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

21 commenti

  • Walter
    mer 24 gennaio 09:50 rispondi a Walter

    Questo succede a chi ha numero di Casa ..ti sei pagato della tua merce come giusto sia??

  • Carlo
    mar 23 gennaio 07:25 rispondi a Carlo

    Reduci da.un sistema comunista che da dieci anni ha afflitto la nostra nazione prima che gli italiani lo mandassero a casa ora ci dobbiamo assorbire il governo locale. Stessa tanfa da quello targato PD e cinque stelle la cui dottrina è quella di bastonare gli imprenditori e.liberi professionisti che secondo la loro "religione" individui truffatori ed imbroglioni. Si continua quindi a."martellare", con divieto, limitazioni e tassazioni . Credo che un popolo paziente come l' Italiano non ci sia in tutto il pianeta. Questa amministrazione comunale continua ad emettere cartelle di pagamento di imposte incassate già dieci anni fa e di cui si sono prescritti i termini di pagamento, tuttavia questa amministrazione confidando sulla ignoranza della gente incassa per ben due volta le stesse imposte. Queste figure che governano il paese devono essere prese a.pedate una volta per tutte

    • Giovanni Cazzato
      mar 23 gennaio 14:59 rispondi a Giovanni Cazzato

      se il tuo cognome, (che nascondi per codardia), fosse Vacca, ti chiameresti Vaccacarlo. Così la tua mente sarebbe sgombra.

      • Cussi Vito
        gio 25 gennaio 13:22 rispondi a Cussi Vito

        Signor gent.mo Giovanni, vedi.. il discorso non è lontano, perché TUTTO GIRA Intorno TASSE e di conseguenza SOLDI, ecco, non aggiungo altro !

      • Cussi Vito
        mar 23 gennaio 22:37 rispondi a Cussi Vito

        È dai… non offendere….Strano che il Direttore ha concesso il tuo commento….e come dire, basta cambiare il tuo nome con “IN” !!!!

        • Giovanni Cazzato
          mer 24 gennaio 16:16

          Io sarò In..., ma mi firmo e mi assumo responsabilità. Giusto non offendere, ma non si possono dire sciocchezze a più non posso senza alcuna logica. Si parla di regole che tutti rispettano mentre uno si ostina a violare e un' altro viene fuori con argomenti che c'entrano come il cavolo a merenda.

    • Gregorio
      mar 23 gennaio 10:59 rispondi a Gregorio

      Condivido . Stesso discorso vale sulle decisioni per quanto riguarda la piazza coperta, con tutto ciò che c’è la MANCANZA di verde , l’amministrazione del cambiamento VUOLE fare il parcheggio sotterraneo , ..a pagamento !! Tutto per questioni di soldi 💰

  • Gregorio
    lun 22 gennaio 22:30 rispondi a Gregorio

    Un errore è uno sbaglio, una cantonata, una svista. Quando fai un errore, vuol dire che hai fatto qualcosa in modo scorretto. Il termine errore ha molti usi, ma tutti hanno a che vedere con qualcosa andato storto. Un errore nel compito di matematica può portare a dare la risposta sbagliata; un errore con una pistola potrebbe uccidere qualcuno. Quando un aeroplano non riesce a decollare, ci si chiede se sia stato un errore umano oppure se sia da attribuire ad un guasto meccanico. Qualsiasi sia il tipo di errore, una cosa è certa: quando viene commesso, la cosa migliore da fare è riconoscerlo e provare a porvi rimedio. Non scusarsi per un errore fatto è un altro errore. Per essere certi che tu abbia compreso bene cosa siano, e che non sbaglierai nel riconoscerli, abbiamo preparato per te una vasta raccolta di frasi, citazioni e aforismi sugli errori.Conclusione: l’ordinanza è corretta?.

  • CD
    lun 22 gennaio 20:45 rispondi a CD

    Al cimitero ci sono 3 fioristi tutto l'anno e non ho visto mai fare uno scontrino sono in regola.Se dovete far rispettare le regole fateli rispettare a tutti

  • P 60
    lun 22 gennaio 19:06 rispondi a P 60

    Sbagliare è umano perseverare e diabolico le regole vanno rispettate giuste o sbagliate altrimenti è solo anarchia caro fiorista vedi a Bologna 30 km orario ti adegui o paghi punto .

  • Primitivo di Manduria
    lun 22 gennaio 18:26 rispondi a Primitivo di Manduria

    Il fiorista perseguitato ha ragione e ha la mia comprensione. Io mi sono trasferito a Manduria perché avevo problemi al mio paese e sono scappato. A Manduria non ho pagato l’affitto per quasi due anni e i vigili mi hanno sfrattato da casa. Poi ho preso una bella macchina station wagon in leasing e anche quella non ho mai pagato una rata e dopo un anno me l’hanno tolta. Poi ho preso un locale in affitto e anche lì mi hanno sfrattato perché non ho mai cacciato un euro. Ma che modi sono? Uno non può nemmeno commettere un’infrazione che subito viene beccato Tanto vale che me ne torno a casa

  • Giuseppe
    lun 22 gennaio 17:57 rispondi a Giuseppe

    Xche andate sempre dalle brave persone???? Sta lavorando di certo nn ruba io nn capisco l accanimento della municipale verso queste persone poi quando ti servono nn. Hanno mai pattuglie !!! E molti di loro sono sono sempre boriosi e hanno quell atteggiamento di superiorità rico Darvi cari vigili che prima o poi dovete dare conto specialmente e in particolare la signora che sta sempre nell ufficio diventa umile senti a me!!!!!

  • Gre
    lun 22 gennaio 17:02 rispondi a Gre

    Chiedo è alla discarica?Quando?A già con i pesci grossi si divide e poi si sparte. Miracolo🤑🤑🤑🤑🤑🤑

  • Marco
    lun 22 gennaio 15:05 rispondi a Marco

    Potrebbe provare a venderli in modo itinerante, lasciando i fiori e le piante sul mezzo senza occupare il suolo pubblico.

  • Cittadino illustre
    lun 22 gennaio 12:16 rispondi a Cittadino illustre

    Noooooo non chiuda. L Italia ha bisogno di chi non rispetta le regole, perché altrimenti entrerebbero meno soldi nelle casse dello stato. Ci ripensi.

  • Mm
    lun 22 gennaio 09:31 rispondi a Mm

    Chi non chiede sussidi o redditi di cittadinanza e si attiva ogni mattina per inventarsi e guadagnarsi la giornata, senza beneficiare di ferie o malattie "pagate", mostra grande dignità, voglia di fare e non pesare sul prossimo. Almeno permettetegli di lavorare. Chi riceve un reddito certo non condizionato dall'esserselo guadagnato spesso non può capire i sacrifici altrui.

  • In democrazia
    lun 22 gennaio 08:55 rispondi a In democrazia

    Dovrebbe poter essere ricevuto dal sig. sindaco, poter fare le sue richieste e ricevere delle risposte esaustive in grado di fargli mettere l'anima in pace.

  • Gregorio
    lun 22 gennaio 08:50 rispondi a Gregorio

    1. L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.Perciò, bisogna trovare un buon avvocato con le 🎱🥎🪀🎾⚾️🏈

  • Lorenzo
    lun 22 gennaio 08:32 rispondi a Lorenzo

    Quanto è difficile a Manduria rispettare le regole. Se tutti gli ambulanti si sono adeguati a questa ordinanza perchè il signore non si adegua. Non li si chiede di chiudere la domenica ma di spostarsi altrove (cimitero). Ci meravigliamo quando ci spostiamo in altri paese dell'ordine. Quando si predica bene e si razzola male. OPINIONI.

    • Nicola de chirico
      lun 22 gennaio 17:53 rispondi a Nicola de chirico

      Caro Lorenzo ti rispondo in prima persona. Non so che lavoro svolgi..Ma penso che se hai un tuo lavoro Sarai orgoglioso giusto? Guarda il lavoro per noi ambulanti..Ti assicuro che non è facile. Purtroppo nella nostra categoria ci sono diverse tipologie, c'è chi sceglie di fare l'ambulante per i mercati settimanali,chi per lambulantato ha giro..chi ha sede fissa. È c'è l'ambulante di quartiere..Giusto? Chi scegli di fare l'ambulante per la vendita al cimitero..ha fatto la sua scelta..io non ho scelto il cimitero..altrimenti avrei fatto richiesta di posteggio al cimitero.. Io chiedo un diritto di lavoro visto la mia classe merceologica di poterla effettuare dove mi è stata data la possibilità..e non dove dici tu...ok. Se vuoi altri chiarimenti..sono sulla via Per Maruggio Tranne il martedì se non e una festività. Ti saluto

Tutte le news
La Redazione - oggi, lun 4 marzo

Cooking show, degustazioni gratuite e info point dell’Alberghiero Mediterraneo (scuola pubblica e gratuita), presso ...

Tutte le news
La Redazione - oggi, lun 4 marzo

Ieri a Sava nella partita del campionato di calcio prima categoria  tra la squadra locale e la Virtus Lecce, i ragazzi del ...

Tutte le news
La Redazione - oggi, lun 4 marzo

Il Centro culturale di formazione continua, “Plinio il Vecchio” di manduria, in concordanza con l’obiettivo ...

Tutte le news
La Redazione - sab 2 marzo

Dopo la "manifestazione d’interesse" vincolante, l’organizzazione della gita scolastica nei due licei manduriani, classico ...

Tutte le news
La Redazione - ven 1 marzo

Un manduriano di 45 anni, M. B. le sue iniziali, che da poco si era trasferito ad Avetrana, è stato arrestato dai carabinieri ...

Morte di un medico in corsia, un caso a Lecce come quello di Manduria
La Redazione - mar 20 febbraio

Francesco Abati, 53 anni, di Lecce, come Giovanni Buccoliero, 61 anni di Sava. Entrambi medici ospedalieri morti in corsia in orario di servizio. Un triste destino accomuna i due professionisti stroncati da un infarto nel posto dove ...

L’incredibile bando per la gestione della Fiera degli animali
La Redazione - gio 22 febbraio

A soli 6 giorni dalla scadenza del bando e a 15 dall’evento, il comune di Manduria, il solito assessorato al Commercio di Isidoro Baldari, ha pubblicato un avviso pubblico per affidare la gestione o organizzazione della “Fera ti ...

Il triste destino di Michela nel giorno del suo compleanno
La Redazione - ven 23 febbraio

Una funesta coincidenza ha voluto che proprio oggi, giorno del suo compleanno, dovesse essere seppellita la giovane Michela Valdes morta dopo un anno e mezzo di agonia a causa di un terribile incidente stradale avvenuto nel 2022 sulla litoranea ...