Domenica, 14 Aprile 2024

Cronaca

Infarto fatale durante il lavoro in corsia

Morte di un medico in corsia, un caso a Lecce come quello di Manduria

In alto Buccoliero, in basso Abate In alto Buccoliero, in basso Abate

Francesco Abati, 53 anni, di Lecce, come Giovanni Buccoliero, 61 anni di Sava. Entrambi medici ospedalieri morti in corsia in orario di servizio. Un triste destino accomuna i due professionisti stroncati da un infarto nel posto dove hanno curato e salvato tanti loro pazienti.

Il dramma come quello del Marianna Giannuzzi di Manduria è accaduto l’altra sera nella clinica Petrucciani di Lecce dove Abati prestava servizio come collaboratore esterno. Al cambio del turno, la dottoressa che doveva prendere il suo posto lo ha trovato riverso a terra nel suo studio. Inutile i tentativi per rianimarlo, prima dei colleghi della clinica e successivamente dal personale del 118. Sconvolto il personale della clinica e dei suoi colleghi e infermieri del 118 di Lecce dove prestava servizio sulle auto mediche in convenzione. Abati lascia la moglie e due figlie. 

Stessa sorte del medico savese Buccoliero che a luglio del 2022 fu trovato privo di vita nel bagnetto del suo studio dove si era ritirato poco prima interrompendo la visita ai pazienti dicendo di non sentirsi bene. Secondo quanto riportato dai suoi colleghi, il giorno prima aveva lavorato ventiquattro ore di fila, 12 al pronto soccorso sotto organico e altre 12 nel proprio reparto medicina del Giannuzzi. 

Vuoi commentare la notizia? Scorri la pagina giù per lasciare un tuo commento.


© Tutto il materiale pubblicato all’interno del sito www.lavocdimanduria.it è da intendersi protetto da copyright. E’ vietata la copia anche parziale senza autorizzazione.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

2 commenti

  • R&R
    mar 20 febbraio 20:32 rispondi a R&R

    E quisti cu la storia ca si morì cu la mota fati...nu turno di 24 ore allu spitali...e iju e moti otri quanti fiati erumu buta a muriri allora...cu la fatia vera di la matina alla sera sdmpri...e cu menù sordi sicuramente di quanti ni pijati uji

  • Miminu
    mar 20 febbraio 14:40 rispondi a Miminu

    Astra Zeneca ? Colpisce ancora !

Tutte le news
La Redazione - sab 13 aprile

E’ stato di origine dolosa l’incendio che nella notte tra giovedì e venerdì ha quasi distrutto del tutto una villetta per la villeggiatura ...

Tutte le news
La Redazione - sab 13 aprile

E’ già scattato da ieri e durerà sino al 30 ottobre prossimo, il divieto di balneazione nel fiume Chidro e la sua foce e il divieto di ...

Tutte le news
La Redazione - ven 12 aprile

«Non conviene abolire la Doc. » Questo in estrema sintesi il parere del professor Mario Fregoni. Come ...

Tutte le news
La Redazione - ven 12 aprile

Un incendio di cui si ignora l’origine ha distrutto questa notte un’abitazione sulla costa manduriana in località marina di ...

Tutte le news
La Redazione - ven 12 aprile

Sono del compositore manduriano Ferdinando Arnò produzione musicale e licensing del nuovo spot nazionale ...

Pasqua triste a Sava per l’ultimo saluto a Marco
La Redazione - dom 31 marzo

Si terranno oggi a mezzogiorno a Sava i funerali di Marco D’Attis, lo sfortunato giovane savese morto improvvisamente e inspiegabilmente ieri a casa della fidanzata a Maruggio. La camera ardente è stata allestita nell’abitazione dei ...

Lettera di un automobilista multato: "attenti all'imboscata della sosta"
La Redazione - lun 1 aprile

La lettera di un automobilista, fatta arrivare anche ai giornali locali, è stata recapitata via Pec al comando di polizia municipale e al comune di Manduria per segnalare un altro caso di multa per divieto di sosta fatta ...

“Sostanza irritante nell’aria”, allarme rientrato al Giannuzzi
La Redazione - mar 2 aprile

È durato più di un’ora sabato scorso l’allarme nel reparto di nefrologia e dialisi dell’ospedale Marianna Giannuzzi per una temuta presenza nell’aria di sostanze che provocavano brucione agli occhi e ...